PRIVACY – CLIENS COMPLIANCE

I software per adeguare in modo semplice e sicuro lo Studio Legale alla normativa Europea su Privacy e Antiriciclaggio

A partire dal 25 Maggio 2018 con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento europeo in materia di Privacy, e dal 1 Giugno 2019 con l’entrata in vigore degli obblighi Antiriciclaggio, gli Studi Legali dovranno adeguare le procedure interne.

                                                                       

 Cliens Privacy Studio Legale

Un sistema basato su semplici domande che rispecchiano tutte le attività e le situazioni tipiche di gestione dei dati all’interno dello Studio legale.

Basato su una check list di domande a risposta multipla, genera un report finale e una documentazione precompilata sulla situazione del tuo Studio.

 

     

 

 

 Cliens Privacy DPO e Consulenti

Uno strumento pensato per il Data Protection Officer (DPO) e il Consulente privacy in grado di programmaregestire monitorare tutti gli adempimenti derivanti dall’applicazione della normativa sul data protection. 

Un set di modelli, check list, linee guida, realizzati da un team di esperti DPO certificati, un sistema di alerting, un repository documentale permettono al professionista di avere tutto sotto controllo.

FISSA UN APPUNTAMENTO

 
 

 Antiriciclaggio

Il tool Antiriciclaggio aiuta l’avvocato ad adempiere agli obblighi, previsti dalla normativa, di valutazione del rischio e di conservazione di documenti, dati e informazioni. 
Le risposte fornite al questionario predisposto dal tool consentono la redazione automatica e personalizzata della Scheda di valutazione del rischio. (Visualizza la scheda del prodotto CLIENS ANTIRICICLAGGIO)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Gli adempimenti del DPO
 
 
Approfondisce le conseguenze derivanti dalla violazione in materia di protezione dei dati personali in termini di sanzioni e responsabilità. Vengono dapprima esaminati i diversi diritti dell’interessato, prendendo come punto di riferimento le illuminanti linee guida dei Garanti europei. Successivamente si approfondiscono le caratteristiche del controllo ispettivo alla luce della nuova normativa comunitaria e nazionale, analizzando i criteri di applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie e degli illeciti penali vigenti, in particolare, nel nostro ordinamento.
  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: