EVENTO: Il ricorso per Cassazione nel processo penale

Come redigere un atto ineccepibile nella forma e nel merito

Il ricorso per cassazione nel ramo penale ha raggiunto, ormai da anni, un livello di “criticità” tale da aver assecondato un proliferare di riforme, linee giurisprudenziali e prassi applicative, tutte orientate a “filtrare” la maggior parte delle impugnazioni, secondo criteri particolarmente rigorosi, anche se non sempre informati ad armonia di sistema ed omogeneità di risultati.

Scopo del corso è quello di fornire le principali coordinate teoriche e pratiche per poter impostare una impugnazione ineccepibile quanto a presupposti di ammissibilità e persuasiva nel merito, specie in considerazione della ontologica diversità delle tipologie di ricorsi che possono interessare il ramo penale: diversità che, ovviamente, si riverberano sulla forma e sulla struttura del ricorso e che presentano “trabocchetti” e insidie che vanno attentamente scandagliati, anche attraverso un puntuale esame dei più significativi contributi giurisprudenziali. L’occhio alla pratica quotidiana dovrà dunque muoversi secondo uno sguardo “ondulatorio” che tenga conto delle nuove prospettive, anche teoriche, e delle naturali “vischiosità” che derivano da una certa prassi delle varie sezioni penali della Corte di cassazione in ragione delle diverse materie che trattano.

OBIETTIVI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

– offrire la corretta interpretazione e la disamina chiara e tempestiva delle numerose riforme sul procedimento penale

– dare strumenti concreti per applicare esattamente le regole giurisprudenziali sul processo di legittimità

– illustrare le insidie processuali da evitare

– individuare i principali rischi nella redazione degli atti per non incorrere in un giudizio di inammissibilità dei ricorsi

Termini e forme; la specificità dei motivi

I riti

udienza pubblica

– rito camerale partecipato o non partecipato

– procedura de plano: questioni controverse in tema di patteggiamento

I motivi di ricorso, in particolare
– inosservanza di norme processuali
– mancata assunzione di una prova decisiva
– vizi di motivazione (motivazione carente/mancante/per relationem o comunque non autonoma) e travisamento (della prova/del fatto); apprezzamento del fatto e doglianze ammissibili in sede di legittimità: “doppia conforme”, interpretazione delle intercettazioni, valutazione delle dichiarazioni dei “pentiti” e della p.o./p.c.
– violazione di norme costituzionali e di norme sovranazionali
– patologie: falsa applicazione – motivazione “errata” o “sbagliata”
– i motivi di ricorso ammessi in tema di misure cautelari reali e di misure di prevenzione

Le produzioni documentali in sede di legittimità

La discussione in Cassazione: cenni

I rapporti tra inammissibilità e rigetto del ricorso: conseguenze

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Problemi applicativi in tema di spese della parte civile

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il ricorso all’esito del giudizio di rinvio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il ricorso straordinario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La revisione

DOCENTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cons. Sergio Beltrani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consigliere della Corte di Cassazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: