EVENTO: Diritto e contenzioso bancario

Focus diritto e contenzioso bancario

Il ruolo dell’avvocato specializzato nel contenzioso bancario è profondamente mutato negli ultimi anni e richiede preparazione e duttilità interdisciplinare. L’informazione e l’aggiornamento professionale devono essere pragmaticamente calibrati sulla soluzione delle problematicità operative che la prassi quotidianamente prospetta. 

Obiettivo precipuo degli incontri proposti – che privilegiano l’esame della casistica e della giurisprudenza – è l’acquisizione e il consolidamento di conoscenze giuridiche focalizzate su tematiche abitualmente al centro del contenzioso bancario: anatocismo e usura, illegittima segnalazione alla Centrale dei rischi.

Saranno approfondite, in particolare, le peculiarità processuali del contenzioso bancario (distribuzione oneri probatori). L’intento è fornire agli avvocati suggerimenti utili alla predisposizione di efficaci atti giudiziari.

OBIETTIVI

offrire gli strumenti per una sicura padronanza degli aspetti processuali del contenzioso bancario al riparo da incertezze e inesattezze che possono pregiudicare l’esito di un giudizio anche sostanzialmente fondato

– realizzare una documentata ricognizione delle ricadute processuali in tema di anatocismo, usura e illegittima segnalazione alla Centrale rischi

IPLUS

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esame della casistica e della giurisprudenza con approfondimento di tematiche di specifico interesse dei partecipanti

L’ANATOCISMO BANCARIO

  • Il quadro normativo vigente
  • Problemi applicativi delle varie formulazioni dell’art. 120, comma 2, TUB (anatocismo bancario)
  • Questioni aperte: c/c e aperture di credito
  • La questione dell’anatocismo nei mutui bancari: gli interessi moratori L’ammortamento alla francese; regime finanziario e calcolo degli interessi: vizio del consenso?
  •  

L’USURA BANCARIA

  • Quadro normativo essenziale
  • Usura originaria, sopravvenuta e in concreto: differenze
  • Modalità di determinazione del tasso effettivo globale (TEG): commissione di massimo scoperto, spese per assicurazioni/garanzie, penali di anticipata estinzione
  • Tre questioni sugli interessi moratori: l’assoggettabilità alla legge antiusura, il tasso-soglia, gli effetti dell’usurarietà
  • La clausola di salvaguardia
  • Ius variandi e usura
  •  

ASPETTI PROCESSUALI DEL CONTENZIOSO BANCARIO

  • Oneri probatori: art. 2697 c.c. e art. 115 c.p.c.
  • Le domande giudiziali del cliente: azione di accertamento negativo e/o azione di ripetizione di indebito
  • La prescrizione del diritto del cliente alla ripetizione di indebito; l’eccezione ‘generica’ di prescrizione della banca
  • Versamenti solutori e ripristinatori
  • Produzione del contratto e produzione degli estratti conto: la distribuzione degli oneri probatori
  • La Cartolarizzazione dei crediti e la questione della legittimazione passiva della banca cedente
  • Mutuo: ‘deposito cauzionale infruttifero’ e titolo esecutivo
  • Principio di c.d. vicinanza della prova
  •  

LA CENTRALE DEI RISCHI BANKITALIA

  • La Centrale dei rischi: funzionamento e scopo
  • La segnalazione di credito ‘contestato’
  • Segnalazione ‘a sofferenza’ e valutazione della situazione economico-finanziaria del debitore (stato di insolvenza)
  • L’obbligo di preventiva informativa in caso di segnalazione a sofferenza
  • Inadempimento dell’obbligo di preavviso: quali conseguenze?
  • L’illegittima segnalazione alla Centrale dei rischi
  • La tutela cautelare
  • La responsabilità della banca segnalante
  • Risarcibilità del danno
  • Il danno patrimoniale e non patrimoniale risarcibile
  • Risarcimento equitativo del danno: casistica giurisprudenziale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: